Pancia piatta: 7 utili strategie

Perdere grassi nella zona della pancia e fianchi richiede impegno e costanza. Oltre a rappresentare un fattore a rischio per numerose patologie, l’eccesso di grasso nella zona addominale provoca una sensazione di gonfiore e pesantezza. Fortunatamente, esistono dei rimedi per ridurre i centimetri nella zona addominale. Per questo, abbiamo preparato per voi delle strategie per aiutarti a ottenere una pancia piatta.

1. Mangia proteine a metà giornata

Fai uno spuntino proteico nel pomeriggio, idealmente tra le 15 e le 16. Puoi scegliere tra una barretta proteica, dello yogurt greco o delle mandorle con una mela. Secondo Natasha Turner, autrice di The Hormone Diet, si tratta di un pasto fondamentale perché stimola il metabolismo e aiuta a bilanciare il livello di zuccheri nel sangue.

2. Evita gli zuccheri

Cerca di consumare meno zuccheri possibile. Questo manterrà bassi i livelli di insulina e alti i livelli di glaucone, il migliore alleato per chi vuole un ventre piatto. Il glaucone è l’ormone che stimola la mobilitazione degli acidi grassi dal tessuto adiposo, favorendo la loro ossidazione ed inibendone la sintesi. Meno saranno i grammi di zucchero che consumerai, più basso sarà il tuo livello di insulina e più alto il glaucone.

3. Mastica lentamente

Masticare è il consiglio numero uno per prevenire il gonfiore di stomaco. La digestione infatti inizia nella bocca e senza una buona masticazione non può verificarsi una buona digestione. Quando il cibo viene digerito correttamente si produce poco gas e di conseguenza si attenua il gonfiore.

4. Mangia tante fibre

Le fibre alimentari favoriscono la digestione e il corretto funzionamento dell’intestino. Sono responsabili del senso di sazietà e regolano l’assorbimento di zuccheri e grassi, aiutandoti a mantenere il peso forma. Inoltre, consumare alimenti ricchi di fibre aiuta l’organismo a liberarsi dalle tossine grazie ad un’azione depurativa. Le fibre si trovano soprattutto nella frutta, nei legumi, nelle patate, nelle carote nelle noci e nell’avena.

5. Vai a letto presto

Andare a dormire prima del solito non aiuta solo ad evitare spuntini notturni. Perdere delle ore di sonno rallenta il metabolismo: se vuoi bruciare più calorie, programma di dormire almeno 7 ore a notte.

6. Alzati in piedi

Evita di passare lunghi periodi seduto. Se fai un lavoro sedentario alzati ogni paio d’ore e contrai i muscoli degli addominali. Inoltre, sii consapevole della tua postura: una buona postura ti farà sentire più alto/a e ti aiuterà a mantenere contratta la parete addominale.

7. Le porzioni contano

Controllare le porzioni di cibo aiuta a controllare le quantità di cibo assunto. Un buon modo per farlo è di suddividere il piatto in tre parti. Da un lato assicurati di avere verdure che non contengono amido, come spinaci, carote, cavolo, broccoli, cavolfiori, pomodori, funghi o peperoni. Riempi poi la seconda parte del piatto con dei cereali come riso, pasta, quinoa, miglio o grano saraceno. Infine, dedica la parte restante alle proteine, come pollo, tacchino, vitello, tonno, branzino o pangasio. Le persone che mangiano in modo bilanciato perdono più facilmente grasso addominale.

B.G.
Il tuo consulente di bellezza

Potrebbe interessarti